Self Talk ( il dialogo interiore )

Il dialogo interiore

Prova a pensare come ti sentiresti se avessi un capo ipercritico che ti sta alle costole ogni giorno continuando a dire che lavori male e che non migliorerai mai.
Oppure immagina cIL-PROF.EMILIO-ESPOSITO-irnonotizie.it_ome sarebbe avere un genitore che ti disapprova e continua a rimproverarti aspramente ogni volta che fai un errore, infrangi una regola o dimentichi qualcosa.

Questo è esattamente quello che molti di noi fanno quotidianamente con frasi quali:

“non ce la posso fare”,
“e se poi sbaglio?”,
“e se va male?”,
“Non sono capace”,
“Sono fatto così, ci sono cose che non posso cambiare”,
“bisogna accontentarsi, potrebbe andare peggio”.

E’ facile comprendere come questo continuo dialogo interiore possa erodere la tua autostima.

Utilizzando frasi negative tendi a focalizzarti maggiormente su ciò che vuoi evitare e non su ciò che vorresti raggiungere. Comunicando con te stesso devi valutare attentamente le parole che usi: impara a parlare a te stesso in modo affermativo e positivo, utilizzando un linguaggio che possa supportare l’obiettivo che devi raggiungere.

Esercitati ad annota in un diario il tuo dialogo interiore; sottolinea la comunicazione negativa ed esercitati a renderla silente, per poi sostituirla a poco a poco con frasi positive ed affermative.