Che cosa è il Talento..

Il talento è come un “seme” che tutti noi possediamo, nasce nella parte più profonda del nostro essere, chiede di essere ascoltato, si nutre dell’intuizione ed è alimentato dalla forza della mission supportata dall’azione.

Come afferma Deeptalento1-620x430ack Chopra “Ognuno di noi ha uno scopo nella vita… un dono singolare o un talento speciale da offrire agli altri. E quando, oltre ad offrire il nostro talento, ci mettiamo anche al servizio degli altri, proviamo l’estasi e l’esultanza dello spirito che è il fine supremo della nostra esistenza…

Ogni uomo possiede un suo talento specifico e un suo modo speciale per esprimerlo…

Ognuno di noi sa fare almeno una cosa meglio di chiunque altro al mondo”*.

La storia è densa di esempi di talento. Tra questi ci sono certamente storie di grandi inventori e casi di successo, ma anche di persone comuni che hanno saputo riconoscere in loro stessi ciò che li rendeva così particolari.

Persone che hanno saputo trasformare l’ironia o la creatività in un mestiere, persone che hanno messo in gioco il proprio talento relazionale, che hanno fatto della comunicazione un’arte, genitori che hanno saputo ascoltare, supportare, dare speranza ai propri figli.

Come storie di persone che hanno saputo costruire le loro vite dando valore alla propria empatia, ai sentimenti, alla cura altrui.
Storie di persone che hanno saputo dare un nome al loro talento, e che hanno avuto il coraggio, l’impegno e la tenacia di viverlo.

Le esperienze di vita che facciamo ci danno la possibilità di osservare il nostro mondo interiore più da vicino. A volte è necessario prenderci del tempo per riflettere con noi stessi, per conoscerci meglio e per comprendere di che “pasta siamo fatti” e di che “sostanza” abbia il nostro talento.

La sfida successiva sarà poi quella di trovare il nostro personale modo per realizzarlo, ma il punto centrale è la consapevolezza di ciò che di unico ci riconosciamo.

La consapevolezza che emerge, a seguito di un percorso di Coaching o dopo un bilancio delle competenze, spesso permette alle persone di riscoprire le proprie capacità specifiche, i propri doni, come le risorse interiori e le qualità. In ogni vissuto, in ogni nostra biografia si cela la naturale risposta al talento.

Cos’è veramente importante per me?

Quali sono le mie grandi passioni di sempre?

Su quali delle mie migliori risorse posso contare?

Cosa accende ogni giorno le mie giornate?

Quale mia passione può trasformarsi in un lavoro?…

………sono solo alcune prime domande alle quali possiamo provare a rispondere per scoprire il nostro dono più grande. I passi successivi verranno da sé.

Ascolta le tue motivazioni profonde e segui il flusso della tua spinta realizzativa, le tue potenzialità ti indicheranno la strada.

Non avere fretta, rinforza i tuoi saperi, informati, fai un progetto professionale, sii disponibile a fare pratica, dai valore alla gavetta e aggiornati continuamente. (Giovanna Giuffredi)**

Dare piena espressione al proprio talento significa anche accettare continue interferenze, ostacoli, crolli di convinzione, difficoltà, terreno fertile per il nostro seme di talento che prima o poi bucherà il suolo per emergere.